REGOLAMENTO SPR - IAG

 

 

 Articolo 1 – Oggetto del regolamento

Il presente regolamento disciplina la delega al Comitato Direttivo contenuta nell’articolo 13 dello Statuto. Esso può disciplinare altresì, senza deroga allo Statuto Associativo, le modalità attuative delle ulteriori prerogative degli organi associativi.

Articolo 2 – Approvazione del regolamento

Il presente regolamento è stato approvato dall’Assemblea dei soci, a mente dell’articolo 13 dello Statuto, in data XXXX

Articolo 3 – Elezione del Consiglio Direttivo

Visti gli art. 5 e 6 dello Statuto, il Consiglio Direttivo è eletto dall’Assemblea dei soci, convocata dal Presidente. Le procedure per l’elezione si svolgeranno come qui di seguito indicato.

Viene consegnata ai soci una scheda sulla quale sono riportati i nominativi dei candidati e sarà possibile esprimere fino a 6 preferenze. I nominativi dei candidati, preventivamente vagliati dal Consiglio Direttivo che accerta la legittimità della candidatura, e un breve testo di presentazione di ciascuna candidatura saranno stati inviati ai soci da parte della Segreteria mediante email almeno quindici giorni prima dell’Assemblea.

È possibile il voto per corrispondenza mediante Raccomandata Semplice indirizzata alla Sede della Società e spedita sette giorni prima della data dell’Assemblea (fa fede la ricevuta dell’ufficio postale). La Raccomandata con l’indicazione del nome del mittente conterrà una busta bianca senza alcuna indicazione, nella quale verrà posta la scheda elettorale per la votazione.

Una scheda elettorale identica sarà utilizzata per lo svolgimento delle votazioni in presenza durante l’Assemblea, e dopo la compilazione sarà deposta in modo anonimo nell’urna appositamente predisposta.

Lo spoglio delle schede elettorali compilate durante l’assemblea, nonché lo spoglio delle schede inviate per corrispondenza, verrà effettuato dalla Commissione elettorale nominata ad hoc al termine dell’Assemblea.

In caso di parità del numero dei voti fra i candidati, viene eletto il candidato il cui genere è in minoranza rispetto alla composizione del Direttivo; a parità di genere, viene eletto il candidato che ha una più lunga appartenenza alla Società.

Articolo 4 - Rinnovo delle cariche

Ciascun membro del Direttivo non può appartenere a quest’ultimo per più di due consigliature consecutive, indipendentemente dalla carica.

Articolo 5 - Incarichi ad hoc assegnati ai soci

Il Direttivo può avvalersi della collaborazione di alcuni soci per l’organizzazione delle attività proposte dalla Società. Questi soci possono essere invitati a partecipare ad alcune riunioni del Direttivo, limitatamente alla discussione dei punti di propria pertinenza e senza diritto di voto.

Articolo 6 - Criteri per la concessione dei patrocini gratuiti e onerosi e utilizzo della mailing list

Il Direttivo nomina una commissione ad hoc, composta da uno o più membri del Direttivo nonché, eventualmente, da uno o più soci appositamente incaricati (cfr. il precedente art. 5). La commissione esprime un primo parere, in funzione di screening, che viene poi sottoposto al Direttivo che lo approva o motivatamente lo respinge, in ragione della coerenza delle iniziative con gli scopi della Società e della conseguente opportunità della loro pubblicizzazione e dell’eventuale supporto economico.

Articolo 7 – Pagamento della quota sociale

Il rinnovo della quota sociale deve essere effettuato entro la fine del mese di marzo di ogni anno. Al momento dell’approvazione di questo Regolamento, l’ammontare della quota sociale è indicato nel sito della Società e nella modulistica per l’iscrizione. Ogni modifica di questa cifra è stabilita dal Direttivo e comunicata ai soci mediante newsletter, oltre che indicata nel sito e nella modulistica di cui sopra. Per le iscrizioni rinnovate dopo la fine del mese di marzo è fissato il pagamento di una mora nella misura del 20% della quota dovuta. Al pagamento dell’iscrizione entro la fine del mese di marzo di ogni anno è necessario regolarizzare eventuali mancate iscrizioni relative ad anni precedenti.

Articolo 8 – Periodicità del Congresso Nazionale

Il Congresso Nazionale della Società è indetto ogni due anni.

Articolo 9 – Caratteristiche dei network costituiti in seno alla Società

I network sono gruppi tematici di ricerca costituiti in seno alla Società con finalità di approfondimento scientifico di specifiche aree o tematiche di interesse. Gli obiettivi e le attività di ciascun network devono comunque rientrare tra quelli previsti dall’art.2 dello Statuto; i network sono composti esclusivamente da soci della Società.

Ogni network individua e propone un coordinatore, che deve essere approvato dal Direttivo. Il coordinatore promuove le iniziative del network e si interfaccia con gli organi direttivi della Società. L’incarico del coordinatore viene messo a disposizione di ogni nuovo Direttivo al momento della elezione di quest’ultimo, che può quindi confermare o cambiare il coordinatore. Il coordinatore può partecipare su invito alle riunioni del Direttivo per proporre e discutere punti di pertinenza del network. Il coordinatore presenta al Direttivo una relazione sulle attività del network almeno 2 volte l’anno.

Tutte le iniziative del network, indipendentemente dalla necessità di un contributo economico da parte della Società, devono essere preventivamente presentate al Direttivo e approvate da quest’ultimo.

Articolo 10 - RIPPPO

Le cariche istituzionali relative a RIPPPO sono il Direttore responsabile e l’Editor-in-chief, che sono nominati dal Direttivo per una durata di quattro anni. All’Editor-in-chief, in particolare, è demandato il compito di tradurre in pratica un articolato mandato del Direttivo relativo alla linea editoriale del journal, portata a conoscenza dei soci mediante newsletter e il sito della Società.

 

SCARICA IN PDF